Dr.ssa Francesca Consonni


Rana o rospo?

Nasciamo principi e principesse finché il processo di civiltà non ci trasforma in rospi. È nostra responsabilità togliere la pelle a quella rana e continuare a essere principi e principesse’. (E. Berne)

Il nostro bambino interno è la parte che ci permette di togliere quella pelle, è la parte che ci tiene in contatto con i nostri bisogni profondi, naturali e autentici. 


Le stelle ti aspettano

La mia casa è il mio cielo. Ricordalo.
Quando mi sarò ritrovata allora potrò guardare anche in alto e scorgerò un mondo di meraviglie stellate, pianeti e luci cadenti.
Troverò il mio vero io e allora si che mi aprirò all’infinito. 
Cercati e ritrovati, le stelle ti aspettano. 

Pensando a una paziente, V. e al dolore che sta attraversando e alla torcia a cui abbiamo cambiato le pile, che le permetterà di illuminare il cammino per salire sul tetto di se stessa. 


La tua storia è il tuo potere

Nella tua storia puoi trovare tutto ciò di cui hai bisogno.

La tua storia è il tuo potere. 

Abbine cura. Non aver timore di guardarla e accettarla. Lasciati sorprendere.

Falla fluire dentro di te ed essa ti regalerà primavere inaspettate. 

Meravigliosa rinascita di @melkadel 

Il nostro Bambino ha la musica

Nonostante il freddo e il gelo, il nostro bambino interiore cammina e attraversa il ghiaccio, affronta tutte le intemperie e bellezze -perché anche la neve ha la sua meraviglia- della vita, lascia le sue impronte portandosi sulle spalle uno strumento per suonare la musica. 

Lasciamoglielo fare 👊🏻😊.

Illustrazione di Esa Riippa


A U G U R I

Che sia il vostro Natale, come lo desiderate e con quella luce di speranza che nessuno potrà mai spegnere. 


Ritorno alle origini

Ritornare alle origini e alla terra.
Sento il bisogno di rinascere e recuperare una nuova forma, dopo tutti questi mesi sospesi e faticosi, incerti e inafferrabili.

Crearsi uno spazio e un tempo di recupero, concedersi l’onestà di vedersi nelle proprie resistenze e fragilità. 
Ieri una paziente ha condiviso una riflessione con cui si é accompagnata in questa era pandemica: si è accorta che nella solitudine e nella distanza ha messo a fuoco di più se stessa e si è accorta di scegliere ancora i suoi consueti e vecchi meccanismi, ma questa volta accarezzandoli e cullandoli. 
Rispetto, accoglienza e cura. 

Grazie D. Della tua fiducia in te e in me. 


Dipinto che mi tocca il cuore e la pancia di @artesoniakoch 🙏🏻

Dipinto di Sonia Koch


MEMORIES

‘We understand the world by how we retrieve memories’. (S Elliot)

La nostra comprensione del mondo e di noi stessi passa inevitabilmente dai nostri ricordi, dal nostro passato, dalla nostra storia, da come la collochiamo dentro di noi. Perciò è importante guardare indietro e permetterci di recuperare i ricordi, anche se dolorosi.

La psicoterapia guida e accompagna in questo cammino non facile ma sorprendente…

Illustrazione di Hester Cox


RESPIRA

Possiamo respirare anche quando il fuori sembra travolgerci. Entriamo di nuovo in un tempo di rinunce e distanze.

Non dimentichiamoci di respirare respirare respirare. Solo così possiamo stare ed essere presenti nel caos e nell’incerto.

Foto di Phoebe Rudomino


ROSSO

Viviamo un tempo incerto, faticoso, ci vengono chieste rinunce.

Mi piace pensare che possiamo comunque curarci di noi, riscoprendo ciò che ci fa stare bene, piccole comodità e momenti intimi che riempiono e scaldano.

Quale è la tua piccola comodità? Pensaci..

È più vicina di quanto tu creda 😊

Illustrazione di Otto Kim

ANSIA?

NO GRAZIE!
Non è come lo zucchero, non è un buon carburante, non addolcisce la nostra quotidianità, non è una buona amica.
Sostituiamola con altro, anche perché si sa che il troppo dolce fa male alla salute! 😁

Respiriamo e lasciamola andare, molliamola e gettiamola fuori, granelli in pasto per piccoli insetti lavoratori 🐜😊

ansia

Immagine rubata a Jean Philippe De Tonnac


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: